Dr. Valsè Pantellini: la Chemioterapia non ha alcuna base scientifica ed è devastante per l’organismo umano.

pantelliniCHEMIOTERAPIA ASSASSINA

La chemioterapia è inefficace contro i tumori, mentre è devastante per l’organismo umano.
Per mascherare il fatto che non serve assolutamente a niente, viene ufficialmente sostenuta e motivata da argomentazioni false.
Nonostante i trucchi statistici e le mistificazioni, il tasso di sopravvivenza dei tumori “veri”, cioè non soggetti a valutazioni di dubbia origine, rimane comunque estremamente basso. Ecco alcuni esempi, dal trattato oncologico già citato.

Tumore

Sopravvivenza a 5 anni

Glomi maligni (cervello)

meno di 10%

Distretto cervico facciale

meno di 5%

Melanomi maligni

meno di 20%

Neoplasie maligne dell’orecchio e della mastoide

meno di 25%

Polmone

7,50%

Mesotelioma della pleura

0%

Carcinoma dell’esofago

meno di 10%

Carcinoma dello stomaco

meno di 13%

Neoplasie del piccolo intestino

25%

Carcinoma del fegato

0-2%

Carcinoma della colecisti

meno di 3%

Carcinoma del pancreas

2%.

Carcinoma mammario localmente avanzato

5%

(Da: Bonadonna G., Robustelli G., “Medicina Oncologica” 1 p. 779, 2 p. 804, 3 p. 847, 4 p. 850, 5 p. 857, 6 p. 898, 7 p. 913, 8 p. 925, 9 p. 949, 10 p. 937, 11 p. 939, 12 p.948, 13 p.752)

Se si considera che nelle terapie ufficiali dei tumori l’occasionale guarigione (guarda caso, questa avviene solo nelle prime fasi, dove in genere è molto alto il dubbio sulla malignità) può essere attribuita quasi esclusivamente ad un intervento chirurgico, si capisce come la chemioterapia sia completamente inutile ed inefficace. Dunque, non c’è nessun motivo di continuare a somministrarla ai malati, producendo in essi danni e sofferenze inenarrabili con abbreviazione della loro vita.
È ora di smetterla quindi con le frottole della genetica, con le statistiche inventate, con l’eccidio dei protocolli chemioterapici e con le menzogne delle istituzioni e dei media pilotati dalle multinazionali della morte.

Straordinaria testimonianza del Dr. Valsè Pantellini sull’estrema cancerogenicità della chemioterapia (filmato 1 e 2) e sulla totale inutilità della sperimentazione animale.

Il seguente brano è tratto da un’intervista a Gianfranco Valsé Pantellini di Giuseppe Cosco.

Cosco. : Cosa ne pensa della chemioterapia?

Pantellini: Non dico nulla della chemioterapia, perché si sa già tutto. Essa ha un’azione deleteria e devastante sull’intero organismo. La chemioterapia si regge su un assioma, anzi su un paradosso: “Ciò che fa venire il cancro, lo guarisce”, guardi a che assurdità si è arrivati. Nella chemioterapia, la ciclofosfammide non è altro che un iprite chelata che viene introdotta nell’organismo, causa sui tessuti delle reazioni di Feulgen liberando quattro molecole di acido cloridrico. Quindi come si può pensare di curare il cancro con l’acido cloridrico?

Curriculum del Dr. Valsè Pantellini

Fonte

One thought on “Dr. Valsè Pantellini: la Chemioterapia non ha alcuna base scientifica ed è devastante per l’organismo umano.

  1. Pingback: Il cancro dei soldi | AcateringVeg

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...