Bancomat obbligatorio oltre i 30 euro? Ecco la soluzione!

30

se ad attuarle fossimo in milioni e milioni, li sbatteremmo fuori dal cerchio in un solo istante.

no_posIn rete dilaga l’elaborato apparso sul Sole 24Ore in cui si annuncia l’imminente arrivo del decreto che stabilisce l’utilizzo del bancomat per le spese superiori ad euro 30,00 per determinate aziende con un determinato fatturato annuo. I commenti sono tutti di indignazione ma non v’è traccia di elaborazioni logiche. Al popolo di internet sembra sia sufficiente copiare ed incollare a ripetizione la notizia per opporre chissà quale acre opposizione. Invece, no! La notizia gira, i commenti montano ma, nonostante tutto, non si è avuta traccia di una proposta concreta. I cittadini e le cittadine sembrano aver smarrito il proprio potere sancito dalla Costituzione. Ormai sono totalmente sottomessi al sistema e nulla lascia intendere che possa sorgere un movimento di opinione culturale in grado di poter ingaggiare una solida battaglia sui contenuti. Il popolo elettore è totalmente succube, non ha idea di dove sbattere la testa, naviga nel buio ma si è, nello stesso tempo, convinto che postare queste notizie possa servire a qualcosa di concreto. Poveracci e poveracce, vien da dire. In un’Italia in cui il numero delle morti bianche aumenta esponenzialmente giorno dopo giorno, in cui trovare un posto di lavoro saldo è ormai una pia illusione, in un’Italia in cui tra una manciata di anni non ci saranno nemmeno più i soldi per garantire le pensioni (ma nel frattempo gli stipendi vengono defalcati per mantenere le pensioni sfacciate attuali), far rimbalzare una notizia da un capo all’altro dello stivale non serve a nulla. Serve solamente a raccogliere la voce della disperazione di quanti/e sono a rischio fame (a Natale scorso i consumi sono crollati di netto, ricorderete). E allora? Cosa fare? Semplicemente iniziare a boicottare tutti i canali attraverso cui il blocco usuraio apolide attinge e drena. Scegliete banche che siano fuori dal sistema, acquistate capi di abbigliamento la cui provenienza non sia riconducibile a marchi che sfruttino il lavoro minorile, dimenticatevi che per essere alla moda sia necessario indossare scarpe di marca che vengono realizzate nelle aree del pianeta più disagiate e ridate fiducia al prodotto italiano di qualità, al cibo ogm free e cancellate dalla lista le bevande più note di cui non posso fare il nome. Se una sola persona attuasse queste misure gli usurai non se ne accorgerebbero nemmeno MA se ad attuarle fossimo in milioni e milioni, li sbatteremmo fuori dal cerchio in un solo istante.

c4

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...