10 semenzai fai-da-te

semenzai faidate

E’ il momento di preparare le piantine per il vostro orto di primavera. Nelle ultime settimane invernali potrete cominciare a realizzare i vostri semenzai fai-da-te, in cui dare inizio alla germinazione dei semi e alla coltivazione dei vostri ortaggi. I semenzai vi permetteranno di selezionare le piantine più forti e di organizzare al meglio gli spazi nel vostro orto. Ecco tante idee per creare dei semenzai fai-da-te e a costo zero.

1) Rotoli di carta igienica

Con i rotoli della carta igienica potrete costruire una mini-serra da utilizzare come semenzaio per le vostre piantine. Per completare la mini-serra vi servirà una scatola di plastica trasparente, come quelle della frutta o della verdura. Altrimenti, potrete posizionare i vostri semenzai in un vassoio e ripararli dalle ultime intemperie invernali portandoli all’interno della casa. Seguite qui il tutorial completo.

Leggi anche: Semenzai: come costruire in 10 mosse una mini serra dai rifiuti

semenzai carta igienica

2) Carta riciclata

Grazie alla carta riciclata potrete realizzare dei semenzai biodegradabili da trasferire direttamente nel terreno, semplicemente arrotolando dei fogli attorno ad un barattolo, per creare dei piccoli contenitori da riempire con del terriccio e in cui posizionare i semi. Se avete a disposizione le pagine di vecchie riviste o quotidiani, ma temete che possano rilasciare sostanze indesiderate nel terreno del vostro orto, utilizzatele soltanto per rafforzare la parte esterna dei semenzai, e per sicurezza trapiantate gli ortaggi senza l’involucro.

3) Contenitori delle uova

Un materiale di partenza molto semplice da recuperare per costruire i vostri semenzai fai-da-te è rappresentato dai contenitori delle uova. Potrete utilizzare scatole di ogni tipo. I contenitori di plastica sono comodi poiché risultano impermeabili, mentre quelli realizzati in cartoncino o carta riciclata sono biodegradabili.

Leggi anche: Come coltivare le erbe aromatiche nei contenitori delle uova

semenzai contenitori uova

fonte foto: spoonful.com

4) Gusci delle uova

Oltre ai contenitori delle uova, potrete conservare i loro gusci, in modo da realizzare dei semenzai biodegradabili. Dovrete fare attenzione a rompere le uova in modo da lasciare intatta la parte inferiore del guscio. Al suo interno potrete inserire il terriccio e dei semini di erbe aromatiche.

semenzai gusci uova

fonte foto: goodinc.com

5) Barattoli dello yogurt

I semenzai più semplici da realizzare sono costituiti semplicemente da barattoli dello yogurt. Bucherellateli sul fondo in modo da facilitare l’aerazione del terriccio e lo scolo di eventuale acqua in eccesso. I barattoli dello yogurt sono realizzati in plastica riciclabile e resistente. Potrete svuotarli, risciacquarli e riutilizzarli di volta in volta come semenzai.

semenzai barattoli yogurt

fonte foto: yorkblog.com

6) Coppette del gelato

La prossima estate non dimenticate di conservare i contenitori del gelato in coppetta per realizzare dei semenzai fai-da-te in pochi minuti. Vi basterà bucherellare le coppette sul fondo, posizionarle in un vassoio e riempirle con del terriccio arricchito di compost prima di seminare. Vanno bene le coppette sia del gelato confezionato che artigianale. Alcune gelaterie mettono a disposizione coppette biodegradabili.

semenzaio coppetta del gelato

fonte foto: anationofmoms.com

7) Contenitori biodegradabili

Se avete a disposizione dei contenitori in mater-bi, che magari in precedenza contenevano proprio delle piantine, cercate di non gettarli, ma di conservarli per riutilizzarli come semenzai. I contenitori rapidamente biodegradabili permettono di trasferire le piantine nell’orto con il loro involucro. Il consiglio è comunque di creare un’apertura sul fondo. Conservate e riutilizzate anche i contenitori di plastica delle piantine da orto acquistate nei vivai. Non sono biodegradabili, ma risultano di solito molto resistenti e dunque sempre utili.

semenzai biodegradabili

8) Cartoncino e spago

Se avete a disposizione del cartoncino di recupero, potrete realizzare dei piccoli cilindri da utilizzare come semenzai, seguendo le dimensioni di un rotolo della carta igienica o di un barattolino dello yogurt. Chiudete i semenzai sul fondo ripiegando il cartoncino. Completate i semenzai con dello spago e con altre piccole decorazioni fatte a mano.

semenzai cartoncino e spago

fonte foto: juleandbee.wordpress.com

9) Bottiglie di plastica

Potrete ottenere dei semenzai anche a partire dalle bottigliette e dalle bottiglie di plastica. Dovrete separare il fondo dalla parte superiore della bottiglia e bucherellarlo sulla parte inferiore, in modo da favorire lo scolo dell’acqua. Se posizionerete i fondi di bottiglia uno dentro l’altro, otterrete in poche mosse anche dei sottovasi.

semenzai bottiglie di plastica

fonte foto: blogspot.com

10) Bucce di agrumi

Infine, c’è anche chi ha pensato di riutilizzare le bucce degli agrumi – in particolare delle arance – per realizzare dei semenzai fai-da-te a costo zero in pochi minuti, come suggerisce il blog My Roman Apartament. In questo caso sono state utilizzate le bucce avanzate dalla preparazione casalinga della marmellata. Vi basterà riempirle con del terriccio, seminare e innaffiare e potrete trasferire il tutto direttamente nell’orto, dato che le bucce degli agrumi sono biodegradabili.

semenzai agrumi

fonte foto: myromanapartment.com

 

Marta Albè

Fonte foto: echoesoflaughter.ca

Visto qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...