Curcuma: la più preziosa tra le spezie

Arricchisci i tuoi piatti con un potente antiossidante e antinfiammatorio naturale

Dealma Franceschetti

La curcuma è una spezia ricavata da una radice tropicale appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae, originaria dell’India. Dopo essere stati bolliti, i rizomi vengono seccati in forno e pestati, per ottenere la famosa polvere gialla chiamata anche “zafferano delle Indie”.

La curcuma è l’ingrediente principale del curry, con una lunghissima tradizione alimentare in tutto l’Oriente e in particolar modo in India. Da millenni è considerata dalle etnomedicine una delle piante più preziose per la salute, ma viene utilizzata anche come colorante dei tessuti e dei cibi.

Le proprietà fitoterapiche

La curcumina, il principio attivo che conferisce il colore, ma anche il sapore amarognolo e piccante, ha numerose proprietà fitoterapiche. È un potente antiossidante e antitumorale, è anti-infiammatoria, protegge il fegato, purifica il sangue, rallenta l’invecchiamento, migliora l’elasticità del corpo, riduce il colesterolo, favorisce lo svuotamento della cistifellea e migliora la funzionalità dello stomaco e dell’intestino.

È talmente efficace nel rendere il corpo più elastico e flessibile, che esiste una ricetta utilizzata da chi pratica yoga Kundalini, chiamata Golden Milk, consigliata dai maestri ai loro allievi, proprio per migliorare l’elasticità del corpo. È efficace anche per ridurre i dolori articolari, rimuovere più velocemente le tossine e rompere gli eventuali depositi di calcio.

Come usare la curcuma in cucina

Si può aggiungere a qualsiasi pietanza, dolce e salata, come insaporitore, oppure come colorante. La curcuma è preziosa soprattutto per migliorare l’aspetto dei piatti vegani, in sostituzione della colorazione gialla data dalle uova.

È perfetta per colorare la maionese, le creme, le salse, le crepes, i ripieni, le torte, la pastella per tempura. In alternativa si può utilizzare anche sotto forma di tisana, oppure aggiunta al tè verde.

La dose giornaliera massima è di circa 2 cucchiaini da caffè. L’uso regolare della curcuma e del curry sono sconsigliati in caso di calcoli biliari.

 

PALLINE DI SEITAN SPEZIATE CON SALSA ALLA CURCUMA

Per circa 10 polpettine

  • 130 g di seitan
  • 70 di porro mondato
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 1 cucchiaino di curry dolce
  • 1 presa di sale marino integrale
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • 1 cucchiaino di succo di zenzero
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • 1 pizzico di cumino
  • semi di sesamo q.b.
  • Semi a piacere (alfa alfa, crescione, ecc.)

Per la salsa di accompagnamento:

  • 200 ml di latte di riso
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • ½ cucchiaino di curry dolce
  • 1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva
  • 1 presa di sale marino integrale
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1 cucchiaino di succo di zenzero
  • 2 cucchiaini di maizena

 

Affettare il porro e farlo rosolare in padella con l’olio e poca acqua. Aggiungere il sale, il curry, il cumino, il prezzemolo e rosolare qualche minuto.

Nel frattempo tagliare il seitan a cubetti e aggiungerlo in padella. Aggiungere la salsa di soia e poca acqua per cuocere qualche minuto senza che attacchi. Dopo 2-3 minuti spegnere il fuoco, aggiungere lo zenzero e frullare il tutto per ottenere un composto omogeneo.

Formare con le mani della palline da passare nei semi di sesamo. A piacere si possono mescolare ai semi di sesamo altri semi, come quelli di crescione e alfa alfa. Trasferire le palline su una teglia rivestita da carta forno e infornare a 180° per 20 minuti circa.

Nel frattempo preparare la salsa di accompagnamento mescolando in un pentolino tutti gli ingredienti e portando a bollore mescolando.

Cuocere circa 2 minuti mescolando. Sfornare le polpette, lasciarle intiepidire e servirle accompagnate dalla salsa.

Come ottenere il succo di zenzero:
grattugiare un pezzo di radice fresca e spremere tra le dita la polpa ottenuta. Ne uscirà il succo di zenzero.

MAIONESE VEGETALE

  • 100 ml latte di soia freddo
  • 150-200 ml di olio di mais o di girasole
  • il succo di ½ limone
  • 1 cucchiaino di sale marino integrale
  • ½ cucchiaino di senape (facoltativo)
  • ½ cucchiaino di curcuma (per colorare di giallo)
  • 1 pizzico di zafferano (per il giallo)

 

Frullare il latte di soia con il sale, la senape, il limone, la curcuma e lo zafferano sciolto a parte in poco latte. Aggiungere a filo l’olio frullando. Più olio si aggiunge e più la maionese diventa soda.

Consiglio macrobiotico: il latte di soia è energeticamente molto yin, quindi raffreddante. Per ridurre la sua carica raffreddante e renderlo anche più digeribile, conviene farlo bollire preventivamente per 3-5 minuti, lasciarlo raffreddare, metterlo in frigorifero e una volta ben freddo utilizzarlo per la maionese.

Fonte

 

Annunci

One thought on “Curcuma: la più preziosa tra le spezie

  1. Pingback: Cortisone: 5 alternative naturali | AcateringVeg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...