Società Ammalata: Alimenti, Bevande e Farmaci

società ammalata, cibi, bevande, farmaci

di The Vigilant Citizen
Traduzione a cura di Anticorpi.info

E’ in atto un preciso progetto da parte del governo per danneggiare la salute della massa? Affermazione difficile da provare, benché esista una gran mole di dati che provano come la classe dirigente non solo tolleri, ma promuova attivamente politiche nutrizionali e sanitarie che provocano effetti negativi sulla salute fisica e mentale della gente.

Questo articolo esamina i numerosi modi con cui l’uomo contemporaneo viene quotidianamente stordito. Il veleno nei cibi di tutti i giorni, nelle bevande e nei farmaci.

Il tema delladisumanizzazione delle masse è stato spesso discusso negli articoli di The Vigilant Citizen. Tale concetto tuttavia non è che l’espressione esteriore e simbolica della profonda trasformazione che sta avendo luogo nella nostra società. I dati scientifici dimostrano ormai da anni che i governi di tutto il mondo stanno tollerando la vendita di molti prodotti che provocano effetti diretti e negativi sulla salute fisica e cognitiva. Come vedremo in questo articolo molti prodotti di uso quotidiano possono causare danni al cervello, alla capacità di giudizio e allo stesso quoziente intellettivo.
È possibile che tra le mire della elite vi sia un disegno atto ad instupidire la popolazione? Hitler una volta disse: “E’ una fortuna per i dirigenti che gli uomini non pensino.” Una popolazione istruita conosce i propri diritti, comprende i problemi e interviene quando non approva ciò che sta accadendo.

A giudicare dalla quantità incredibile di dati disponibili in materia, sembra che l’elite desideri che avvenga l’esatto contrario: una popolazione malata, spaventata e confusa dai sedativi. Prenderemo in esame gli effetti di farmaci, pesticidi, fluoro e aspartame sul corpo umano e di come questi prodotti vengono promossi da individui all’interno della struttura di potere.

ABUSI NELLA PRESCRIZIONE DI FARMACI
L’America ha assistito negli ultimi decenni ad un impressionante aumento di prescrizioni di farmaci per il trattamento di ogni tipo di fattispecie. I bambini sono particolarmente colpiti da questo fenomeno. Dal 1990 ad oggi sono state diagnosticate “malattie” come il Disturbo da Deficit di Attenzione (ADD) ad un numero  sempre crescente di bambini, ai quali di conseguenza vengono prescritti farmaci capaci di alterare la mente, come il Ritalin.
La DEA si è detta allarmata per l’enorme aumento nella prescrizione di questi farmaci negli ultimi anni. Dal 1990, le prescrizioni di metilfenidato sono cresciute del 500 per cento, mentre le prescrizioni di anfetamine  per lo stesso scopo sono aumentate del 400 per cento. Oggi viviamo una situazione in cui dal sette al dieci per cento di tutti i ragazzi americani vengono prescritti tali farmaci, così come ad una crescente percentuale di ragazze. Fonte
Oggi, i bambini che dimostrano troppa energia, carattere o forza vengono volutamente sedati con farmaci potenti che interessano direttamente le modalità di funzionamento del cervello. Siamo certi di stare andando nella direzione giusta?
Benché il disturbo da deficit dell’attenzione non sia mai stato chiaramente definito e documentato – dal momento che non provoca effetti osservabili di tipo biologico – ai bambini continua ad essere diagnosticato con grande continuità. Ciò solleva diverse importanti questioni etiche.
Pediatri ed esperti di etica medica hanno espresso la loro preoccupazione circa l’uso di queste sostanze stimolanti. In un articolo pubblicato sul New York Times, hanno messo in dubbio l’opportunità di trattare farmacologicamente dei bambini in assenza di una chiara diagnosi, magari solo nella speranza che vadano meglio a scuola. Hanno anche domandato se conseguentemente la droga debba essere data anche ad adulti poco produttivi sul lavoro. Si tratterebbe della degna estensione di questo metodo.
Simili preoccupazioni sono state espresse in un articolo del gennaio 2005, che ha evidenziato tutte le discrepanze tra la pediatria “tradizionale” e le linee guida suggerite dalla American Academy of Pediatrics (AAP) per la valutazione ed il  trattamento di bambini con disturbo di Attenzione (ADHD). L’articolo ha anche affermato che, poiché la comunità medica non è concorde su come diagnosticare ADD / ADHD, non dovrebbero essere assunte decisioni definitive circa le modalità terapeutiche da applicare agli individui ai quali sia stato diagnosticato il disordine.
La somministrazione del Ritalin in giovane età infrange la soglia psicologica circa l’uso di pillole da parte di individui al di sotto di una determinata età, il che rende più probabile che dei bambini consumino qualsiasi altro tipo di farmaci sempre più presto nella loro vita. Non dovremmo essere sorpresi di assistere a un drammatico aumento del consumo di antidepressivi negli anni a venire. La tendenza è già iniziata:
“I Centri statunitensi per il Controllo delle Malattie e la Prevenzione hanno calcolato un ammontare di 2,4 miliardi di farmaci prescritti nel corso di visite mediche all’interno di ospedali, nell’anno 2005. Di questi, 118 milioni erano antidepressivi.

L’uso di antidepressivi e altri farmaci psicotropi – quelli che incidono sulla chimica del cervello – è schizzato alle stelle negli ultimi dieci anni. L’uso di antidepressivi per adulti è quasi triplicato tra i periodi 1988-1994 e 1999-2000. Tra il 1995 e il 2002, l’anno più recente per il quale sono disponibili dati statistici, l’uso di questi farmaci è aumentato del 48 per cento, ha segnalato il CDC. “
– Elizabeth Cohen, CNN
L’uso di pillole dietro prescrizione probabilmente è di aiuto per casi specifici adeguatamente diagnosticati. La industria farmaceutica, tuttavia, che ha molti “amici” ai più alti livelli di governo, sta spingendo per incrementare l’uso di farmaci psichiatrici tra la gente. Dal 2002 è stato venduto al pubblico un gran numero di pillole che pretenderebbero di risolvere tutti i tipi di condizioni mentali, ma la vendita di molte di esse è stata approvata senza un adeguato iter di ricerca e studio degli effetti collaterali. Ancora peggio: gli effetti collaterali potrebbero essere noti, ma taciuti al pubblico.

Di seguito riportiamo un elenco di avvertenze riguardanti molti tra i più venduti farmaci psichiatrici. Alcuni di questi effetti collaterali sono davvero spaventosi, al punto che viene da pensare che una semplice pillola non dovrebbe essere in grado di provocare certi effetti sul cervello umano. Pensateci: sui foglietti illustrativi di alcuni farmaci è riportata l’avvertenza secondo cui potrebbero indurre al … suicidio?

2004
22 marzo: La Food and Drug Administration (FDA) ha avvertito che gli antidepressivi come il Prozac (chiamati SSRI) possono causare “ansia, attacchi di panico, insonnia, irritabilità, ostilità, impulsività, acatisia, ipomania, psicosi di esaltazione e deliri di grandezza”.
Giugno: Il Therapeutic Goods Administration, equivalente australiano della FDA, ha riferito che le ultime generazioni di farmaci antipsicotici possono aumentare il rischio di diabete.
Giugno: La FDA ha ordinato che il foglio illustrativo dello stimolante Adderall includa una avvertenza circa la possibilità di morti improvvise per problemi cardiovascolari, specialmente nei bambini con malattie cardiache.
15 ottobre: La FDA ha ordinato che in tutti i fogli illustrativi degli antidepressivi sia posta più in evidenza la avvertenza che gli antidepressivi possono causare pensieri suicidi negli individui sotto i 18 anni.
21 ottobre: La politica della Nuova Zelanda ha raccomandato che i nuovi antidepressivi non siano somministrati a pazienti con meno di 18 anni di età, a causa del rischio di suicidio.
17 dicembre: La FDA ha richiesto che sul foglietto illustrativo del farmaco “Strattera” (ADHD), fossero inserite indicazioni circa il fatto che possa provocare “insufficienza epatica, decesso, o necessità di trapianto di fegato in una piccola percentuale di pazienti”.
2005
9 febbraio: Health Canada, l’equivalente canadese della FDA, ha sospeso la commercializzazione dello Adderall XR (Extended Release) a causa dei suoi inspiegabili rapporti con la morte improvvisa e inspiegabile  di 20 pazienti trattati con essa (tra cui 14 bambini).
11 aprile: La FDA ha avvertito che l’uso di antipsicotici nei pazienti anziani può aumentare il rischio di morte.
28 giugno: La FDA ha annunciato l’intenzione di apportare modifiche ai fogli illustrativi di farmaci come il  Concerta e altri prodotti tipo Ritalin, includendo tra gli effetti collaterali: “allucinazioni visive, ideazione suicidaria [idee], comportamenti psicotici, unitamente ad aggressività e comportamento violento”.
30 giugno: La FDA ha avvertito che l’antidepressivo Cymbalta può accrescere i pensieri o i comportamenti suicidi nei pazienti pediatrici. Ha inoltre messo in guardia circa il potenziale aumento del rischio di comportamento suicida in adulti sotto antidepressivi.
Agosto: La Australian Therapeutic Goods Administration ha trovato una relazione tra antidepressivi e suicidio, acatisia (grave irrequietezza), agitazione, nervosismo e ansia negli adulti.
19 agosto: Il Comitato per i medicinali antidepressivi, facente parte della Agenzia Europea dei Medicinali ha emesso un comunicato che contesta la somministrazione di farmaci psicotropi sui bambini, affermando che la droga abbia provocato tentativi di suicidio, pensieri suicidi, aggressività, ostilità, aggressività e rabbia.
26 settembre: L’Agenzia Italiana del Farmaco (equivalente alla FDA) ha emesso un comunicato con cui ha messo in guardia contro l’uso del vecchio tipo di antidepressivi  (triciclici) su persone sotto i 18 anni. Ha aggiunto che tali farmaci sono stati associati ad attacchi di cuore in persone di ogni età.
29 settembre: La FDA ha ordinato che sul foglio illustrativo del farmaco Strattera fosse inclusa una avvertenza  riguardo l’aumento del rischio di pensieri suicidi in bambini e adolescenti sottoposti a trattamento.
17 ottobre: La FDA ha avvertito che l’antidepressivo Cymbalta può causare danni al fegato.
24 ottobre: La FDA ha ritirato dal mercato  lo stimolante Cylert per via del rischio di tossicità e insufficienza epatica.
Novembre: La FDA ha avvertito che l’antidepressivo Efexor potrebbe causare pensieri omicidi.
2006
9 febbraio: La FDA ha invitato ad inserire nel foglietto illustrativo degli stimolanti la avvertenza che possono provocare attacchi cardiaci, ictus e morte improvvisa.
20 febbraio: le autorità britanniche hanno avvertito che lo Strattera è stato associato a convulsioni e, potenzialmente, forte rallentamento dei battiti cardiaci.
22 marzo: Una commissione della FDA ha raccolto circa 1.000 segnalazioni di bambini che hanno vissuto psicosi o manie durante l’assunzione di stimolanti.
3 maggio: la FDA ha segnalato la reazione avversa ai farmaco antipsicotici da parte di 45 bambini morti e 1.300 reazioni avverse gravi, come convulsioni e crollo del numero di globuli bianchi.
12 maggio: Il produttore di Paxil ha avvertito che l’antidepressivo aumenta il rischio di suicidio negli adulti.
26 maggio: Health Canada ha emesso precise avvertenze circa i rischi cardiaci causabili dai farmaci prescritti per “ADHD”, compreso il rischio di morte improvvisa.
2 giugno: uno studio della FDA ha stabilito che il farmaco antipsicotico Risperdal, potrebbe causare tumori pituitari. La ghiandola pituitaria, alla base del cervello, secerne ormoni che promuovono la crescita e regola le funzioni del corpo. Gli antipsicotici possono aumentare la prolattina, un ormone della ghiandola pituitaria, e questo aumento è stato connesso all’insorgere del cancro.
19 luglio: La FDA ha prescitto che sui fogli illustrativi degli antidepressivi sia specificato che possono causare una condizione polmonare fatale nei neonati le cui madri abbiano assunto antidepressivi SSRI durante la gravidanza. Inoltre ha deciso che tutti coloro che soffrono di emicrania debbano essere messi in guardia che la combinazione di farmaci SSRI con la emicrania potrebbe portare a una condizione di pericolo di vita chiamata sindrome serotoninergica.
INTOSSICAZIONE ALIMENTARE
L’uomo contemporaneo ingerisce nella sua vita una quantità incredibile di prodotti chimici, aromi artificiali e additivi. Anche se vi è una crescente consapevolezza circa la sana alimentazione, vi è anche parecchia cattiva informazione e disinformazione.
Al momento attuale, una singola società – la Monsanto – produce circa il 95% di tutti i semi di soia e l’80% di tutto il mais negli Stati Uniti. Considerando questo, il corn flakes che hai mangiato per la prima colazione, la soda che hai bevuto a pranzo e le cotolette che hai mangiato a cena probabilmente sono state prodotte da colture con geni brevettati della Monsanto.

Esistono numerosi articoli, saggi e film riguardanti lo strapotere della Monsanto nel settore agricolo, sicché eviteremo di dilungarci su questo punto. E’ comunque importante notare che il quasi monopolio attualmente esistente nel settore alimentare non può che dimostrare un legame malsano tra la Monsanto e il governo americano. Molte persone che hanno approvato leggi in materia di cibo, spezie e agricoltura sono stati anche, a un certo punto della loro vita, a libro paga della Monsanto. In altre parole, l’elite decide quali cibi debbano esservi venduti.

“Secondo le statistiche aggiornate, il 45% del mais e l’85% della soia negli Stati Uniti è geneticamente modificato (GM). Le stime dicono inoltre che il 70-75% di alimenti preparati venduti nei supermercati contengono ingredienti GM.

Altri alimenti GE sono canola, papaia, radicchio, patate, riso, zucchine, meloni, barbabietole da zucchero o di zucca, di lino, pomodoro e semi di colza. Una coltura non alimentare comunemente GE è il cotone. L’ormone GE ricombinante dell’ormone della crescita bovina (rBGH o Prosilac) è stato uno dei primi prodotti GE a cui è stato accordato il permesso di entrare nello approvvigionamento alimentare della nazione. La Food and Drug Administration (FDA) ha approvato il rBGH Monsanto nel 1993. “

Anna M. Salanti, Cibi Geneticamente Ingegnerizzati 
Sebbene sia ancora impossibile determinare gli effetti a lungo termine prodotti sullo organismo umano dai cibi geneticamente modificati, alcuni fatti sono già stati definiti. Essi infatti contengono minori sostanze nutritive e, soprattutto, sono state create chimicamente.
“Una delle caratteristiche degli alimenti GE è la loro capacità di sostenere l’applicazione illimitata di prodotti chimici, inclusi i pesticidi. Il Bromoxynil e il glifosato sono stati associati a disturbi dello sviluppo nei feti,  tumori, carcinomi e linfoma. Gli studi indicano che l’ormone ricombinante della crescita bovina della Monsanto (rBGH) causa nelle mucche trattate la produzione di latte con quantità superiori dell’ormone IGF-1. Questo ormone è associato ai tumori negli esseri umani. Il Government Accounting Office (GAO), ha raccomandato che non sia approvata la introduzione del rBGH. Unione europea, Canada, e altri lo hanno proibito. L’ONU ha inoltre rifiutato di certificare che lo rBGH sia sicuro. “
– Ibidem
Le modificazioni genetiche della Monsanto rendono i loro prodotti più grandi e più piacevoli esteticamente. Un altro, meno discusso “miglioramento” è ‘la capacità di sopportare quantità quasi illimitata di pesticidi  di marca Roundup. Ciò incoraggia gli agricoltori ad usare quella marca di pesticidi, prodotta dalla Monsanto.
Alcuni studi sul pesticida Roundup evidenziano il suo collegamento con molti problemi di salute come:
Aumento del rischio di cancro del linfoma non-Hodgkin
Aborti spontanei
Disturbo da deficit di attenzione (quello vero)
FLUORURO
Un’altra fonte di sostanze chimiche dannose si trova negli approvvigionamenti di acqua dell’uomo moderno e persino nei soft drink. Dal 2002, quasi il 60% della popolazione degli Stati Uniti riceve fluoro attraverso la comune acqua di rubinetto. La ragione ufficiale circa la presenza di fluoro nella nostra acqua di rubinetto? Previene la carie. Ok … davvero? Per questo beneficio moderatamente importante vale la pena di consumare grandi quantità di questa sostanza da parte della intera popolazione? Alcuni studi hanno addirittura negato i benefici odontoiatrici del fluorurato con acqua.
Perché, dunque, nella acqua di rubinetto troviamo del floruro? (v. correlati) Ecco alcuni fatti riguardanti le sostanze chimiche a base di fluoruro:
– un tempo erano utilizzate come pesticidi
– sono registrate come “velenose” nella legge sui veleni del 1972, nello stesso gruppo di tossine come l’arsenico, il mercurio e il paraquat
– il fluoruro è scientificamente classificato come più tossico del piombo, eppure nella acqua di rubinetto vi è circa 20 volte più fluoruro che piombo
Sono stati condotti molti studi in merito agli effetti del fluoruro sul corpo umano, e ne sono riscontrati alcuni decisamente nocivi: modifica la forza e la struttura ossea; danneggia il sistema immunitario ed è stato collegato ad alcuni tipi di cancro. 

Un’altra conseguenza allarmante della fluorizzazione sono gli effetti sulle funzioni del cervello:

“Nel 1995, il neurotossicologo, ex direttore di tossicologia presso il Forsyth Dental Center di Boston, Dr. Phyllis Mullenix, ha pubblicato ricerche circa gli effetti provocati dal fluoruro sul cervello degli animali, quando esposti a livelli moderati. Sono stati riscontrati danni al cervello, ed i modelli di comportamento degli animali è mutato in senso negativo. La prole degli animali che abbiano ricevuto durante la gravidanza dosi relativamente basse di fluoruro subisce effetti permanenti al cervello che suscitano iperattività. Gli animali giovani e gli animali adulti a cui sia stato somministrato fluoruro hanno evidenziato l’effetto opposto, cioè ipoattività o pigrizia. 

Gli effetti tossici del fluoro sul sistema nervoso centrale è stata poi confermata da ricerche governative. Due nuovi studi epidemiologici che tendono a confermare gli effetti neurotossici del fluoruro sul cervello dimostrano che i bambini esposti a livelli di fluoruro più alti della norma manifestano un più basso quoziente intellettivo”.

ghiandola pineale

Un altro effetto collaterale del fluoro, poco conosciuto ma estremamente importante, è la calcificazione della ghiandola pineale.

Fino al 1990 non fu effettuata alcuna ricerca circa l’impatto del fluoruro sulla ghiandola pineale, una piccola ghiandola situata tra i due emisferi del cervello che regola la produzione della melatonina. La melatonina è un ormone che aiuta a regolare l’inizio della pubertà e aiuta a proteggere il corpo dai danni cellulari provocati dai radicali liberi.
E’ ormai noto – grazie alla meticolosa ricerca della Dr. Jennifer Luca presso l’Università di Surrey in Inghilterra, che la ghiandola pineale è il primo organo a risentire dello accumulo di fluoro all’interno del corpo.
I tessuti molli della ghiandola pineale di un adulto contiene più fluoruro di qualsiasi altro tessuto molle del corpo – un livello di fluoruro (~ 300 ppm) in grado di inibire gli enzimi.
La ghiandola pineale contiene anche tessuti duri (cristalli hyroxyapatite), ed è su questo tessuto duro che il  fluoruro va ad accumularsi (fino a 21.000 ppm) rispetto a qualsiasi altro tessuto del corpo rigido (ad esempio denti e ossa).
Oltre che alla regolazione degli ormoni vitali, la ghiandola pineale è nota per le sue proprietà esoteriche. E’ nota presso molti gruppi mistici con il nome di “terzo occhio” ed è stata considerata da molte culture la parte del cervello responsabile della illuminazione spirituale ed il collegamento al divino. La illuminazione sarà forse off limits per l’uomo contemporaneo?
“Nel cervello umano vi è una piccola ghiandola, detta pineale, che è l’occhio sacro degli antichi, e corrisponde al terzo occhio dei Ciclopi. Poco si sa riguardo alla funzione del corpo pineale, che Cartesio suggerì potesse essere la dimora dello spirito dell’uomo “.
– Sala P. Manly, Insegnamenti Segreti per Tutte le Età
ASPARTAME
L’aspartame è un dolcificante artificiale utilizzato nei prodotti “sugar free” come gassate dietetiche e gomme da masticare (v. correlati). Fin dalla sua scoperta nel 1965, l’aspartame ha causato molte controversie in relazione alla sua rischiosità per la salute – soprattutto tumori al cervello – e sulle prime gli fu negata l’approvazione alla vendita al pubblico da parte della FDA. Searle, la società produttrice di aspartame ha quindi nominato Donald Rumsfeld quale Amministratore Delegato nel 1977 e …  le cose sono del tutto cambiate. In breve tempo lo aspartame è stato trovato in più di 5.000 prodotti.
Anni dopo la sua approvazione da parte della FDA, gli scienziati continuano ad esortare il governo a vietare questo prodotto.
“Il dr. John Olney, fondatore di una branca nel campo delle neuroscienze denominato eccitotossicità, ha tentato di fermare l’approvazione della vendita dello aspartame con l’avvocato James Turner nel 1996. Il tossicologo della FDA Adrian Gross ha detto al Congresso che – senza ombra di dubbio – l’aspartame può causare tumori al cervello e cancro al cervello e quindi il suo inserimento in commercio ha violato lo Emendamento Delaney che proibisce di trattare il cibo con qualsiasi elemento che possa causare cancro. Informazioni dettagliate su questo argomento si possono trovare nella Relazione Bressler (relazione della FDA su Searle). “
Nel 1995, la FDA è stata costretta a rilasciare, in base al Freedom of information act, una lista di novantadue sintomi causati da aspartame segnalato da migliaia di vittime:

patologie da aspartame, tabella
Tali sintomi sono però solo la punta di un iceberg. L’aspartame è stato collegato a gravi malattie e problemi di salute a lungo termine.
“Secondo medici e ricercatori l’aspartame provoca mal di testa, perdita di memoria, convulsioni, perdita della vista, coma e cancro. E peggiora o imita i sintomi delle malattie e alle condizioni da fibromialgia, sclerosi multipla, lupus, ADD, diabete, Alzheimer, fatica cronica e depressione. Il metanolo, o alcool di legno, costituisce un terzo della molecola dell’aspartame e viene classificato come un veleno metabolico e narcotico grave “.
– Ibidem
IN CONCLUSIONE
Se il messaggio principale di questo sito è un invito a “prestare attenzione a cosa introducete nella vostra mente”, il messaggio principale di questo articolo è “prestate attenzione a ciò che introducete nel vostro corpo.” 
Il consumo dei prodotti di cui sopra non sarà probabilmente causa di un immediato e notevole effetto. Ma, dopo molti anni di ingestione di tali sostanze, il pensiero potrebbe diventare sempre più nebbioso, la capacità di concentrarsi potrebbe diminuire e quella di giudizio risultare compromessa. In altre parole, la mente da tagliente diventerebbe piatta

Cosa succede quando una popolazione viene fortemente sedata mediante avvelenamento su base quotidiana? Essa diventa insensibile, zombesca e docile. Invece di porre domande importanti e ricercare verità superiori la massa finisce per compiere semplicemente il suo lavoro quotidiano e assorbire ciò che i media gli raccontano. E’ questo che l’elite sta cercando di creare?

Vi è, tuttavia, una piccola consolazione al riguardo. Molti degli effetti negativi delle sostanze sopra descritte sono reversibili. E TU sei colui che decide cosa entra nel tuo corpo. Questo articolo fornisce una breve panoramica dei pericoli in cui può incorrere un consumatore inconsapevole, ma esistono tonnellate di informazioni su cui basare decisioni illuminate. Il tuo corpo è un tempio. Permetterai che sia profanato?
Articolo in lingua inglese, pubblicato sul sito The Vigilant Citizen
Link diretto all’articolo
Traduzione a cura di Anticorpi.info
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...