Come coltivare la curcuma

come coltivare la curcuma

La curcuma è conosciuta anche come zafferano delle Indie. Il nome scientifico della varietà di curcuma più utilizzata è Curcuma longa. Appartiene alla famiglia delle Zingiberaceae, come lo zenzero. La curcuma, che noi conosciamo come spezia, viene ricavata dalla radice tuberosa di questa pianta. La radice viene polverizzata, ed ecco il famoso rimedio naturale e ingrediente alimentare che noi tutti conosciamo.

Ecco alcuni suggerimenti per coltivare la curcuma.

Dove trovare il rizoma e la pianta di curcuma

Vi avevamo già parlato della coltivazione dello zenzero a partire dalla radice. La stessa cosa può avvenire nel caso della curcuma. Rivolgete la vostra ricerca alle radici di curcuma fresca nei negozi di prodotti biologici. Provate anche a richiedere la curcuma da coltivare nei vivai che si dedicano alla cura delle piante in modo naturale. In alternativa potrete andare alla ricerca di una pianta di curcuma, venduta come ornamentale per la bellezza dei suoi fiori. Nei migliori vivai potrete reperire la curcuma sia come rizoma che come pianta.

Il clima ideale per la pianta di curcuma

Tenete conto che in Italia la curcuma è adatta soprattutto come pianta da appartamento, da coltivare all’esterno soltanto durante la bella stagione, a meno che non ci si trovi in una regione con inverni molto miti e senza pericolo di gelate. La curcuma vive bene soprattutto nel proprio habitat naturale, quindi in India, Sri Lanka, Filippine e Vietnam, ad esempio. Ma potrete comunque provare a coltivarla in vaso in modo da poterla trasferire in luoghi riparati non appena si abbassano le temperature.

Infatti quando le temperature scendono sotto i 12 °C la curcuma soffre. Le temperature ideali per la curcuma sono comprese tra i 20 e i 35° C. Tenetene bene conto per scegliere il luogo in cui collocare la vostra pianta di curcuma e considerate che il suo clima ideale è caldo-umido. Dunque durante la primavera e l’estate, quando la pianta produrrà nuove foglie e fiori, saranno necessarie annaffiature frequenti.

Quando piantare la curcuma

Potrete piantare il rizoma di curcuma tutto l’anno, ma il periodo migliore è la primavera, in modo che la pianta abbia di fronte tutta la bella stagione per svilupparsi. Con l’avvicinarsi dell’inverno noterete che i fiori di curcuma scompariranno e che le foglie si seccheranno. Si tratta di un processo del tutto naturale nel ciclo di vita della curcuma.

coltivare curcuma 1

fonte foto: hahc.ac.uk

coltivare curcuma 2

fonte foto: souljerky.com

Quando raccogliere la curcuma

E’ proprio quando la pianta si seccherà, in inverno e prima dell’inizio della primavera e della formazione di nuovi germogli, che potrete raccogliere la vostra curcuma. Il rizoma della curcuma all’esterno somiglia alla radice di zenzero, ma all’interno ha un colore molto più vivace, giallo tendente all’arancio.

Come conservare la curcuma

Raccogliete la radice di curcuma e lasciatela essiccare in un luogo asciutto e ventilato per circa un mese. Poi la potrete ridurre in polvere con un robot da cucina potente. La polvere di curcuma si conserva a lungo in barattoli di vetro chiuso, da riporre al riparo dalla luce e da fonti di calore, un accorgimento che dovreste seguire per tutte le spezie, in modo che mantengano al meglio le loro proprietà.

curcuma 3

fonte foto: tropical-plants-flowers-and-decor.com

curcuma 4

fonte foto: cloudfront.net

Altri consigli per coltivare la curcuma

Di solito la pianta di curcuma non viene infestata da parassiti e insetti, dunque potrete coltivare la curcuma in modo del tutto naturale. Un vero vantaggio per avere a disposizione un alimento sano e godere di tutte le sue proprietà benefiche. La curcuma ha bisogno di un terreno ricco. Quando rinvasate la vostra pianta di curcuma (in base alla sua crescita) aggiungete un po’ del vostro compost al terriccio, come fareste con le altre piante in vaso. Annaffiate la curcuma spesso (quando il terreno è ritornato asciutto), ma non lasciate mai ristagni d’acqua nei sottovasi, per evitare che la radice possa marcire.

Marta Albè

Fonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...