Conservanti nei cosmetici: sapete cosa vi spalmate?

conservanti-nei-cosmetici

Il nuovo regolamento della Commissione Europea sull’uso dei conservanti nei cosmetici

Spesso non ce ne rendiamo nemmeno conto, ma alcuni tipi di conservanti sono davvero molto importanti nei cosmetici, in quanto proteggono i consumatori da agenti patogeni nocivi che, altrimenti, invaderebbero le creme e i prodotti di uso quotidiano.

Senza conservanti, infatti, tutti i cosmetici avrebbero una durata di conservazione molto breve e, nella maggior parte dei casi, andrebbero tenuti in frigorifero.

Con un nuovo regolamento emesso nel mese di Settembre, però, la Commissione Europea ha deciso di adottare due nuove misure che limitano l’uso di tre conservanti nei prodotti cosmetici. Questo, ovviamente, per rafforzare la tutela dei consumatori e, in particolar modo, dei bambini.

Conservanti e cosmetici: la prima misura del regolamento

Anzitutto la Commissione ha ridotto la concentrazione massima di due conservanti, il propilparabene e il butilparabene, dal limite attualmente consentito dello 0,4% se usati individualmente e dello 0,8% se miscelati con altri esteri, allo 0,14% per l’uso sia individuale che miscelato.

Questi due conservanti saranno vietati dai prodotti da non sciacquare destinati all’area del pannolino dei bambini di età inferiore ai tre anni, in quanto la presenza di irritazione cutanea e l’occlusione possono permettere una maggiore penetrazione rispetto alla pelle integra.

Queste nuove nuove norme si applicheranno ai prodotti immessi sul mercato dopo il 16 Aprile 2015.

conservanti-nei-cosmetici-bambini

Conservanti nei cosmetici: la seconda misura del regolamento

In secondo luogo, poi, la Commissione ha vietato la miscela di methylchloroisothiazolinone e methylisothiazolinone (MCI/MI), usata come conservante nell’industria cosmetica, nei prodotti da non sciacquare, come le creme per il corpo, al fine di ridurre il rischio e l’incidenza delle allergie cutanee.

Tale conservante potrà essere ancora utilizzato, invece, nei prodotti cosmetici da eliminare con il risciacquo, quali shampoo e gel doccia, in una concentrazione massima dello 0,0015% di una miscela, con un rapporto 3:1 di MCI/MI.

Tale misura si applicherà ai prodotti immessi sul mercato dopo il 16 Luglio 2015.

allergie-cosmetici

Perchè diminuire i conservanti nei cosmetici?

Il dubbio sull’utilizzo di questa miscela di conservanti nei cosmetici era già stato sollevato nel 2009. La Commissione, infatti, aveva concluso che il mix di questi due ingredienti era effettivamente responsabile di sensibilizzazioni della pelle, in particolar modo se la miscela veniva utilizzata in quei prodotti cosmetici che rimangono per lungo tempo a contatto con la pelle.

I produttori, dunque, avevano così iniziato a raccomandare l’utilizzo di questo conservante combinato solo nei prodotti a risciacquo, dove la miscela non era stata ritenuta pericolosa.

Con l’approvazione del regolamento lo scorso mese, invece, l’utilizzo della miscela MCI/MI è stato vietato ufficialmente per quei prodotti cosmetici non destinati al risciacquo, e quindi che restano a contatto con la nostra pelle più a lungo.

Neven Mimica, commissario europeo per la politica dei consumatori, in merito a queste nuove misure ha dichiarato:

“Abbiamo dimostrato una volta di più che la sicurezza dei consumatori è fondamentale in ogni decisione che prendiamo. I conservanti nei cosmetici svolgono una funzione preziosa, in quanto garantiscono che i prodotti che utilizziamo quotidianamente siano esenti da agenti patogeni. Dobbiamo tuttavia assicurarci che offrano il massimo grado di protezione. Con queste misure i consumatori possono essere certi che i cosmetici che usano sono sicuri…”

La decisione della Commissione giunge in seguito ad una valutazione del Comitato Scientifico della Sicurezza dei Consumatori (CSSC), un organo consultivo indipendente che ha effettuato un’attenta analisi dei rischi delle sostanze prima di raccomandarne la restrizione o il divieto.

cosmetici-sicuri-regolamento

Non solo prodotti per la cosmesi

prodotti-per-pulire-la-casaVa ricordato, comunque, che reazioni di sensibilizzazione della pelle possono essere provocate anche dall’uso di prodotti a risciacquo, per cui, se avete una pelle particolarmente sensibile e delicata, nonchè più incline ad allergie, fate molta attenzione ai tipi di prodotti utilizzati.

Tra l’altro la miscela methylchloroisothiazolinone e methylisothiazolinone (MCI/MI) si trova non solo nei prodotti cosmetici, ma anche in molti prodotti per la casa e per il bucato, quali detersivi e ammorbidenti, o in alcuni detergenti, come quelli per pavimenti per esempio.

Un occhio di riguardo, poi, per quei prodotti destinati ai bambini. Controllare sempre gli ingredienti riportati sulla confezione e prediligete i prodotti naturali (possono costare un po’ di più, ma ne vale la spesa) o riservati alle pelli delicate.

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...