La donna indiana senza figli che fa da madre a centinaia di alberi

main qimg eb880f42ac674c3c4c32cdae8b956264Saalumarada Thimmakka ha 103 anni ed è un’ambientalista indiana. Vive a Hulika, un villaggio a Karnataka in India e spende ogni giorno della sua esistenza, a curare i 384 alberi di banyan piantati assieme al marito.

Molto giovane, Thimmakka sposa Chikkaiah, un contadino della zona e assieme iniziano a coltivare la terra e a occuparsi dell’intaglio di pietre. Dopo un paio di anni, la coppia che non può avere figli, decide di riversare impegno e passione nella cura degli alberi.

Un giorno, abbiamo pensato perché non piantare alberi e curarli come avremmo fatto con i nostri figli?, dice la donna ad Al jazeera.

thimakkaPhoto credit

Con l’innesto di 10 alberelli di banyan inizia la loro avventura. Nonostante le scarse risorse economiche, Thimmakka e il marito cominciano a piantare in un tratto di terreno vuoto a circa 4 km da casa loro.

Ogni giorno trasportano a piedi secchi d’acqua proteggendo gli alberelli dalle intemperie stagionali, dagli insetti e dalle malattie. Un lavoro lungo e faticoso che li porta a piantarne in totale 384.
Oggi gli alberi formano una maestosa cornice tra Hulikal e Kudoor.

Chikkaiah è morto nel 1991 ma Thimmakka continua a curare i loro figli. Il loro amore per la natura l’ha premiati con il National Citizen India nel 1995 e con la Godfrey Phillips Bravery Award nel 2006, nonché con tantissimi riconoscimenti da governi e organizzazioni ambientaliste.

12BG SAALUMARADA 2103206fPhoto credit

Nonostante ciò, l’attivista continua a vivere in condizioni di povertà in una piccola casa di tre stanze perché nessuno le ha mai offerto del denaro per portare avanti la sua attività anzi, la stessa Thimmakka sospetta che il proprio nome venga usato in maniera ignara per raccogliere fondi.

La donna vive adesso con il figlio adottato (quando il marito era ancora in vita) che le fa compagnia e l’aiuta a curare gli alberi. E nonostante l’età Thimmakka ha ancora un sogno:

Ho voglia di avviare un ospedale, ma nessuno sembra interessato. Ma io continuerò a provare.

Con quella stessa tenacia di tanti anni fa quando piantava il suo primo seme.

Dominella Trunfio

Fonte

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...